Blog •

Chianti e Chianti Classico: la stessa anima per due vini diversi

Sentiamo spesso dire dagli esperti che Chianti e Chianti Classico sono due vini molto simili, ma sostanzialmente diversi. Un po’ come due fratelli gemelli: la somiglianza è evidente, eppure non potrebbero avere caratteri più diversi. Cerchiamo quindi di entrare più nello specifico e capire esattamente cosa cambia fra questi due vini.

Entrambi nascono da uno dei vitigni più importanti d’Italia: il sangiovese. Ma nessuno dei due è di solito puro al 100%, entrambi infatti incontrano -in percentuali diverse- altri uvaggi come il Canaiolo, il Colorino, il Merlot o il Syrah. E qui arriviamo alla prima grande differenza: la percentuale delle altre uve. Se per il Chianti abbiamo un 70% sangiovese e un 30% di altri acini, nel Chianti Classico i numeri salgono: per poter dire di aver a che fare con un Classico il sangiovese deve essere almeno all’80%.

La seconda differenza invece ha a che vedere con l’area geografica. La zona del Chianti Classico è infatti molto più ristretta rispetto ai vasti spazi del Chianti. Se riprendiamo il famoso decreto di Cosimo III scopriamo che in realtà fissava i limiti del Chianti Classico, così chiamato perché considerato il migliore dove piantare le viti. Qualcuno dice poi che con «Classico» si è anche voluto intendere primo e migliore.

Quindi entro quali confini il Chianti diventa classico?

Per ottenere questa denominazione le viti devono germogliare in uno di questi comuni: Castellina in Chianti, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, Radda in Chianti e in parte quelli di Barberino Val d’Elsa, Castelnuovo Berardenga, Poggibonsi, San Casciano in Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa.Forse sarebbe meglio metterli in ordine geografico, salendo da Sud a Nord per dare risalto al nostro Comune, Castelnuovo…

Per i veri appassionati c’è poi un’ulteriore distinzione: abbiamo il Chianti Classico Riserva e il Chianti Classico Gran Selezione. Qui la differenza è tutta nell’affinamento. Il Chianti Classico di norma dopo la maturazione deve stabilizzarsi almeno 12 mesi in bottiglia. Questa fase è chiamata appunto affinamento ed è la naturale prosecuzione dell’invecchiamento, che avviene invece nelle botti. Ecco, il Chianti Classico Riserva, rispetto a un normale Chianti Classico si affina per 24 mesi. Così come il Chianti Classico Gran Selezione l’affinamento sale a 30 mesi. Quest’ultimo vino in particolare poi si produce con un uve provenienti da un singolo vigneto, ed in generale -addirittura- da una selezione delle sue migliori uve.

Un’ultima curiosità: nel 2016 le due dominazioni Chianti e Chianti Classico compiono 300 anni. Si usa infatti considerare il decreto di Cosimo de’Medici del 1716 come la nascita ufficiale.

Soc. Agr. Dievole S.p.A. – Località Dievole 6, 53019 Vagliagli, Siena, ITALIA. – T. +39 0577 322613 – F. +39 0577 322574 – PEC: [email protected] – REA SI-92695 – Società con socio unico soggetta ad attività di direzione e coordinamento di “IAG Toscana S.r.l.” – Codice fiscale e Registro Imprese Siena 00814520136 – P. IVA IT00800530529 – Capitale Sociale € 17.000.000 i.v.
Flag_of_Europe
CAMPAIGN FINANCED ACCORDING TO (EU) REGULATION NO. 1308/2013
Registrati a D'Wine Club

Accettazione Condizioni Generali di Vendita*

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto riportato nell'Informativa sulla Privacy*

Offerte dedicate su prodotti e servizi da parte di Dievole srl e società terze ad essa collegate

Il D’Wine Club rappresenta un accesso privilegiato alle “stelle” del lifestyle toscano.

Far parte dell’esclusivo Wine Club di Dievole significa vivere esperienze uniche in tutte le aziende toscane del Gruppo ABFV, degustandone le migliori espressioni enologiche: Chianti Classico Docg, Brunello di Montalcino e Bolgheri Doc.

I campi indicati con * sono obbligatori
Accedi a D’Wine Club

Il D’Wine Club rappresenta un accesso privilegiato alle “stelle” del lifestyle toscano.

Far parte dell’esclusivo Wine Club di Dievole significa vivere esperienze uniche in tutte le aziende toscane del Gruppo ABFV, degustandone le migliori espressioni enologiche: Chianti Classico Docg, Brunello di Montalcino e Bolgheri Doc.

I campi indicati con * sono obbligatori
Ristorante Novecento

Per riservare un tavolo al Ristorante Novecento e gustare deliziosi piatti della tradizione, rivisitati in chiave contemporanea, scriveteci oppure ci trovate al numero +39 0577 322632. Saremo lieti di avervi nostri ospiti.

This site is registered on wpml.org as a development site.